Consigliato

Recensione Oppo Reno 2

OPPO ha introdotto una serie di innovazioni nel mondo fotografico mobile e in quello video nella serie Reno2. OPPO Reno2 è dotato di quattro fotocamere; una principale Ultra-Clear da 48MP, un teleobiettivo da 13 MP, un obiettivo ritratto da 2 MP e un obiettivo grandangolare da 8 MP che supportano uno zoom ibrido 5x (digitale 20x), utilizzando la tecnologia Fusion Imaging per alternare le lunghezze focali. Ciò significa contenuti nitidi e di altissima qualità in scenari a lunga distanza. Mentre Reno2 Z viene fornito con una fotocamera principale Ultra-Clear da 48 MP, un obiettivo grandangolare da 8 MP, un obiettivo monocromatico da 2 MP e un obiettivo da ritratto (Portrait) da 2 MP.

La più grande innovazione è la nuova modalità video Ultra-Steady di OPPO, che sfrutta la tecnologia di stabilizzazione dell’immagine ibrida (una combinazione di stabilizzazione elettronica e ottica dell’immagine) per garantire l’accuratezza e migliorare l’anti-shake. Include anche un sensore giroscopico molto simile a quelli utilizzati nelle action cam. Questa tecnologia unita ai 60 fps/1080p, avvicina i video acquisiti sulla serie Reno2 al livello di qualità delle action cam professionali. Che si tratti di corsa, sci o skateboard, la serie Reno2 aiuterà a catturare il momento in perfetta chiarezza.

Un ulteriore miglioramento dell’esperienza video è l’inclusione dell’esclusivo software di editing e condivisione di video con un solo tocco di OPPO, chiamato SOLOOP, che offre agli utenti la possibilità di modificare in modo efficiente e professionale i contenuti visivi che creano. Il sistema aggiungerà automaticamente la musica da abbinare ai tempi e alle transizioni del filmato in modo da poter creare un capolavoro in un solo minuto e identifica, anche in modo intelligente, il contenuto all’interno degli album per personaggi e scene e offre soluzioni di editing. Le innovazioni introdotte da OPPO non riguardano solo il video. Sono previste nuove modalità nella configurazione della fotocamera, tra cui:

Modalità Ultra Dark: consente agli utenti di catturare scene notturne nitide, anche nei casi in cui la luminosità dell’ambiente è inferiore a 1 lux. Bastano solo 2-2,5 secondi per catturare un’intera scena scura, rendendo il device lo shooter più veloci sul mercato.

Modalità Ultra Wide: offre un campo visivo di 119° (Reno2 Z) o 116 ° (Reno2), perfetto per realizzare scatti di paesaggi o video di grandi dimensioni, proprio come le fotocamere specificamente costruite per l’azione.

Modalità Ultra Macro (solo Reno2): consente di riprendere a 2,5 cm da un oggetto in modo rapido e semplice, catturando dettagli che nemmeno l’occhio umano riesce a percepire sia nel comparto foto che in quello video.

Modalità Portrait aggiornata: include due nuovi effetti ritratto, che offrono agli utenti fino a 7 diversi scatti ritratto con modalità Bokeh HDR regolabile. Il nuovo effetto Bokeh è disponibile anche per i video.

Il design a misura di utente unisce praticità e stile  

OPPO è stato in prima linea nell’innovazione dello schermo da quando ha introdotto per la prima volta la vera esperienza full-screen al mondo con il lancio del Panoramic Arc Screen di Find X, nel 2018. OPPO ha proseguito questo trend con la serie Reno2, progettando dispositivi che offrono un’esperienza di visione coinvolgente noch-less inserita in un corpo straordinario. Reno2 è dotato di uno schermo E3 AMOLED da 6,5” e un rapporto schermo-superficie del 93%. È realizzato in resistente Corning® Gorilla® Glass di sesta generazione. Reno2 Z ha uno schermo E1 AMOLED da 6,5” leggermente più piccolo e un rapporto schermo-superficie del 91%, realizzato con Corning® Gorilla® Glass rinforzato di quinta generazione. Per permettere un’esperienza full-screen, OPPO ha ancora una volta incluso le sue innovative fotocamere frontali pop-up. Reno2 ha una fotocamera pop-up da 16 MP a pinna di squalo, che supporta scatti retroilluminati ultra-chiari e una nuova AI Beauty Mode, mentre Reno2 Z è dotato di una fotocamera frontale pop-up da 16 MP con Atmosphere Light. Inoltre, lo schermo include il sistema di sblocco con impronta sotto schermo 3.0, che offre agli utenti un’area di sblocco più luminosa e velocità di sblocco più elevate. Lo schermo è inserito in un corpo curvato, full-body, senza interruzioni disponibile in tre colori: Luminous Black (Reno2 e Reno2 Z), Ocean Blue (Reno2) e Sky White (Reno2 Z). Questi colori si muovono e cambiano con la luce, quasi come il mare profondo, rendendo il design della Serie Reno2 unico.

back to menu ↑

Hardware e software all’avanguardia che offrono prestazioni eccezionali

La serie Reno2 è alimentata da ColorOS 6.1, basato sull’ultima versione di Android 9.0 e offre un’esperienza utente più fluida, piacevole e coinvolgente. Nuove gesture per la navigazione rendono lo smartphone più comodo da usare con una sola mano. Inoltre, la nuova serie porta l’esperienza di gaming ad un livello superiore, con funzionalità ottimizzate come il Touch Boost 2.0, il Frame Boost 2.0 e il Game Space. La Serie Reno2 è stata premiata con cinque stelle dalla certificazione sulle prestazioni gaming da TUV Rheinland, che valuta le performance di gioco complessive dello smartphone in relazione allo schermo, alla durata della batteria, alle prestazioni e alla potenza del segnale. Per fare in modo che gli utenti dispongano di una alimentazione per tutto il giorno e non perdano mai nemmeno un momento creativo, la Serie OPPO Reno2 arriva con una batteria capiente da 4.000 mAh. In combinazione con la tecnologia VOOC Flash Charge 3.0 di OPPO veloce e sicura, che utilizza un nuovo algoritmo VFC per ridurre la velocità di carica di mantenimento, gli utenti non dovranno preoccuparsi di rimanere senza batteria nei momenti chiave, sia che si tratti di andare in giro o di giocare.

back to menu ↑

Disponibilità e prezzi

  • OPPO Reno2 nelle colorazioni Luminous Black, Ocean Blue con 8GB RAM e 256GB ROM saranno disponibili in Italia a partire dal 18 ottobre al prezzo consigliato di 499,00 euro
  • OPPO Reno2 Z nelle colorazioni Luminous Black e Sky White con 8GB RAM e128GB ROM saranno disponibili in Italia a partire dal 18 ottobre al prezzo consigliato di 349 euro
  • OPPO Reno2 sarà disponibile anche attraverso offerte dedicate degli operatori telefonici TIM e Wind Tre, tramite i brand Wind e 3.Chi acquisterà in Italia i modelli OPPO Reno2 e OPPO Reno2 Z potrà beneficiare di OPPO Care, la garanzia commerciale fornita gratuitamente da OPPO, della durata di 3 mesi dalla data di acquisto, che prevede per una sola volta la sostituzione gratuita dello schermo e della cover posteriore anche in caso di danno accidentale.
User Rating: Be the first one!
19 Comments
  1. oppo realme 3 RAM 3Gostockage 32Gocamera arrière 13 + 2 / selfie 13ecran 6.2″ ips LCD battrie 4230mAh + fast charge helio P70 ( le meme processeur de oppo F9 )android 9.0 ” color OS 6.0″ laivraison on 15 jours tres bonne telephone

  2. thank you gearbest for the smartphone realme original

  3. Good phone with nice specs and good looking design. I am very happy also with fast delivery to my country.

  4. Parliamo di un dispositivo che se fosse stato dotato di snapdragon per lo meno 855 avrebbe lottato ai vertici per il titolo di smartphone dell’anno. Si è scelto invece per questo 730G che nei telefoni che ho provato mi ha sempre fatto storcere il naso. Dotare un prodotto del genere con un processore dalle prestazioni altalenanti come il 730G significa renderlo “zoppo” fin dall’inizio. Ci sono concorrenti (concorrenti quasi interni)che offrono ad un prezzo di minore una dotazione di 855+ e supervooc 50w. Come display è molto bello. Non ha il notch e l’autonomia è molto buona. Il problema è che si sono dispositivi che hanno tutte queste cose anche loro ma offrono qualcosa di più. Se guardiamo all’estetica questi smartphone provenienti dalla china sembrano tutti uguali perciò quello che fa la differenza sono per forza le caratteristiche tecniche. Con qualche accortezza in più e qualche sacrificio in meno lato hardware avremmo potuto avere uno smartphone più completo.

  5. Prima di tutto è giusto dire che io ho preso esattamente l’oppo reno 2 Tim, ma direttamente con operatore, e non qui su Amazon, pertanto recensisco SOLO il device in questione.Il medio gamma Oppo ha tanto di top gamma e poco di medio.Partiamo dagli elogi:- Qualità fotografica. Fa anche meglio di qualche top di gamma di questa generazione. Non sarà il miglior camera phone, ma già mettersi al tavolo della comparativa senza subire troppo contro device che oltrepassano i 1000 euro è cosa da rimarcare.- Velocità nel quotidiano. Il processore è uno snapdragon 730g (g sta per ottimizzazione per i videogiochi) e va benissimo per un uso massivo di app, video, giochi. Sarà impercettibile e di poche frazioni di secondo la differenza con un processore top. Nell’uso normale non avrete MAI voglia di un processore migliore.- Qualità costruttiva. Lo possiedo da poco per dire se durerà nel tempo ma nel mio uso molto assiduo non ho mai avuto la sensazione che ci siano delle parti troppo fragili o qualche componenti non di qualità, sia nel toccare, che nel vivere lo smartphone; pertanto parlo anche dell’aggancio alle reti, la velocità nello switchare, nel meccanismo della fuoriuscita della camera frontale, nell’audio e nel supporto video.- Estetica…. mi limito a dire che forse è tra i più belli di questa generazione….e senza noch anche il frontale, con cornici davvero sottili, non sfigura…però qui siamo nel campo della soggettibilità.- 256 gb di memorie espandibile. Perfetta inoltre la gestione dual sim…. e per me un plus il sistema che permette nel dialer telefonico di registrare le telefonate.- presenza jak audio.- Buona batteria. 6/7 ore di schermo acceso li fate senza troppi accorgimenti.- Color 7 sta arrivando…..e vedendo l’anteprima…MI PIACE.Critiche:Chi non trova delle critiche su uno smartphone, è perchè non le vuole trovare…. perchè il device perfetto non credo che esista…ed ognuno di noi può essere insoddisfatto su qualche sfumatura.Cercando di essere più imparziale possibile e non basarmi solo sulle mie necessità, credo che la prima critica che si possa fare è sulla mancanza dell’altoparlante stereo.Credo che ormai gli smartphone sono utilizzati tantissimo per i contenuti video e molti non usano le cuffie in tanti frangenti (a proposito con cuffie di qualità superiori a quelle che ci sono in confezione l’audio è ECCELLENTE..) perciò aggiungere un altra cassa audio sarebbe stata cosa buona e giusta.Manca la certificazione contro schizzi o immersione in liquidi. Questo è da capire ed ineccepibile pensando al prezzo ed al sistema di fuoriuscita della telecamera, ma per qualcuno potrebbe essere una discriminante.Ultima cosa la mancanza della radio Fm. Molti recensori hanno scritto e detto che c’è. NO. Non c’è. Poco male, si deve scaricare un app ed usare qualche mb di connessione… ma a molti può infastidire.Insomma mi è piaciuto ed il prezzo non lo ritengo assolutamente fuori luogo. Oppo sta diventando un brand telefonico di livello superiore. Attualmente è il 5 produttore mondiale e credo che presto possa scalare le posizioni.Oppo vuole essere una nuova Huawei…anche per lo sviluppo e le vendite in occidente….e non essere assolutamente considerato un brand cinese di poco conto….Non sappiamo se ce la farà…. ma so per certo che questo smartphone non deluderà chi lo prende. A me non sta affatto deludendo.

  6. Sinceramnte io ero un po’ scettico nel fare questo acquisto .. però mi sono ricreduto io sono un appassionato di telefoni ne cambio spesso durante l’anno ma devo dire che questo telefono apparte diciamo così il processore (e solo per i più tecnologici) ma per il resto telefono ottimo batteria che dura un sacco foto spettacolari ed estetica spettacolare l’unica cosa ci vuole la cover perché è molto scivoloso per il resto , e un gran telefono rapporto quqlita prezzo curato anche nei dettagli della confezione

  7. Oppo: è un nome che ormai leggiamo molto spesso quasi ovunque, sui cartelloni pubblicitari di quasi tutti gli eventi sportivi più importanti, nei negozi di elettronica ormai c’è quasi sempre uno stand con gli smartphone di questo produttore.Diciamo che ormai la posizione di questa azienda si è consolidata nell’immaginario di quasi tutte le persone che hanno a cuore il mondo degli smartphone.Forte di prezzi molto concorrenziali, trovate particolarmente azzeccate (vedi la pop up cam) si è ritagliato una fetta importante di mercato.E qui casca l’asino.Questo smartphone, forte di un prezzo di lancio di 499 euro riesce nell’impresa di offrire all’utente un fantomatico processore Snapdragon 730G.“G” sta per “Gaming”.In realtà quella lettera è una semplice trovata di marketing in quanto si tratta di un comune processore della serie 730 solo leggermente overcloccato.Il flagship di quest’anno è stato l’855 (anche se ormai si comincia a vedere sui terminali più recenti l’855+ con prestazioni di poco superiori) e viene proposto in soluzioni molto più economiche per l’utente dalla concorrenza.Quindi se doveste porvi la domanda: Il 730G è meglio dell’855 per il gaming? Posso rispondervi a parole chiare: No.Ora non voglio denigrare questo smartphone a tutti i costi ma per quello che costa avrebbe dovuto offrire come minimo il SoC di punta della Qualcomm per quest’anno.Ci troviamo di fronte ad uno smartphone con specifiche ed estetica (a parte la pop up camera che differisce) molto simili al Mi 9T che ha un prezzo molto inferiore.Inoltre, ColorOS offre, almeno per me, un’esperienza di utilizzo meno pratica rispetto alla Miiui.Altro punto interrogativo è riferito agli aggiornamenti per cui ho molti dubbi riguardo alla puntualità da parte di Oppo.Sia chiaro, questo smartphone ha i suoi punti di forza. Il pregevole schermo Oled, uno storage elevato, il jack e non ha il notch, valore aggiunto non da poco per chi come me lo odia dal profondo.Sarebbero bastati pochi accorgimenti per poter vincere il confronto con la concorrenza. Confronto destinato a riproporsi il prossimo anno dove mi auguro che la compagnia cinese sappia correggere il tiro.

  8. Reply Avatar
    Tiziano tombolelli 15 Dicembre 2019 at 01:27

    I telefoni oppo non sono all’altezza mi dispiace .. Non aggiornano frequentemente il sistema operativo per me è una buffonata. Non c’è nulla da fare, i prodotti di buona qualità li paghi se non puoi permettertelo… Allora è un altro discorso.

  9. Nella guerra che si è scatenata negli ultimi mesi per il comando della fascia media troviamo anche Oppo che con questo Reno 2 Z va a scontrarsi col diretto rivale, il Mi 9T che sostanzialmente ne esce vincitore in quasi tutti i fondamentali.Senza tanti tecnicismi… lato display troviamo due dispositivi molto simili, entrambi full screen senza notch e con un pannello Amoled.Azzardo che la luminosità del Reno Z sia leggermente maggiore ma niente di così rilevante.Tutto questo preambolo in quanto sicuramente avrete curiosità di paragonare due fra gli smartphone più caldi del momento per chi non vuole spendere necessariamente una tombola senza dover rinunciare a nulla di fondamentaleVenendo al dettaglio della recensione che riguarda le caratteristiche di questo smartphone, possiamo apprezzare sicuramente il fatto che venga venduto di base in versione 8gb/128gb, sfido chiunque a trovare qualcuno che ti dia a questo prezzo 8 giga di ram.L’assenza del notch è cosa assai gradita. In questo caso la fotocamera si alza nel mezzo e non di lato come per i modelli notchless Xiaomi.Se per ora non abbiamo parlato di rinunce, venendo al discorso processore c’è qualcosa che può far storcere il naso a più di qualcuno specie se foste interessati al gioco visto che a bordo troviamo un processore Mediatek P90 che si, è migliorato rispetto alle precedenti versioni, ma lascia molti dubbi sul lungo termine a chi volesse farne un uso ludico diverso dal guardare filmati o web.Per ora sembra tutto girare come deve ma chissà che con qualche malandrino aggiornamento cosa potrebbe succedere. In ogni caso sullo smartphone concorrente, troviamo a bordo un ben più performante Snapdragon. Ciò non significa per forza qualità in quanto dopo mesi di utilizzo del Mi 9T posso assicurare che alcuni lag ci sono, specie dopo l’ultimo aggiornamento della Miui. Qui non ho notato nessun rallentamento o reboot particolari ancora.Venendo al discorso software, abbiamo una ColorOs 6 che però nella versione 7.0 che verrà sicuramente rilasciata durante i primi mesi del prossimo anno promette di scavalcare la concorrenza unendo affidabilità e nuovi miglioramenti dell’esperienza utente.Come batteria troviamo a bordo il classico taglio da 4000mah che ci porta sicuramente a fine giornata e con un uso non spropositato ci può anche far fare due giorni sicuramente.Capitolo fotocamera, a bordo c’è un sensore da 48 megapixel che si difende molto bene alla luce del giorno, un po’ meno al buio. Chiaramente non è un cameraphone ma va più che bene per un utilizzo giornaliero.A parte il discorso del processore che può essere un’incognita sul lungo termine a mio avviso troviamo un device che sicuramente si mostra affidabile e trovo solo il prezzo di lancio un po’ in controtendenza per questo produttore, avrei fatto qualcosa in meno.Per rispondere al quesito iniziale di questa recensione, cosa scegliere fra Mi 9T ed Oppo Reno 2 Z?Io darei fiducia a questo soprattutto perché ho avuto modo di vivere sulla mia pelle alcune problematiche del Mi 9T che mi hanno lasciato abbastanza insoddisfatto.Ci tengo a precisare che questa recensione è basata solo sulla mia esperienza personale con entrambi i device, non è influenzata da nessuno e sono solo considerazioni personali in seguito all’utilizzo del device per qualche giorno.

  10. Reply Avatar
    Marco Vitagliano Stendardo 15 Dicembre 2019 at 01:27

    Tutto ok. Corrispondente alla descrizione.Venditore preciso e puntuale

  11. Ottimo smarthphone e venditore affidabile. Tutto perfetto come da descrizione e mi ha mandato pure la ricevuta d’acquisto. Oggetto arrivato prima del previsto in perfetto stato. Buon prezzo. Consigliato !!

  12. Parliamo di un dispositivo che se fosse stato dotato di snapdragon per lo meno 855 avrebbe lottato ai vertici per il titolo di smartphone dell’anno. Si è scelto invece per questo 730G che nei telefoni che ho provato mi ha sempre fatto storcere il naso. Dotare un prodotto del genere con un processore dalle prestazioni altalenanti come il 730G significa renderlo “zoppo” fin dall’inizio. Ci sono concorrenti (concorrenti quasi interni)che offrono ad un prezzo di minore una dotazione di 855+ e supervooc 50w. Come display è molto bello. Non ha il notch e l’autonomia è molto buona. Il problema è che si sono dispositivi che hanno tutte queste cose anche loro ma offrono qualcosa di più. Se guardiamo all’estetica questi smartphone provenienti dalla china sembrano tutti uguali perciò quello che fa la differenza sono per forza le caratteristiche tecniche. Con qualche accortezza in più e qualche sacrificio in meno lato hardware avremmo potuto avere uno smartphone più completo.

  13. Prima di tutto è giusto dire che io ho preso esattamente l’oppo reno 2 Tim, ma direttamente con operatore, e non qui su Amazon, pertanto recensisco SOLO il device in questione.Il medio gamma Oppo ha tanto di top gamma e poco di medio.Partiamo dagli elogi:- Qualità fotografica. Fa anche meglio di qualche top di gamma di questa generazione. Non sarà il miglior camera phone, ma già mettersi al tavolo della comparativa senza subire troppo contro device che oltrepassano i 1000 euro è cosa da rimarcare.- Velocità nel quotidiano. Il processore è uno snapdragon 730g (g sta per ottimizzazione per i videogiochi) e va benissimo per un uso massivo di app, video, giochi. Sarà impercettibile e di poche frazioni di secondo la differenza con un processore top. Nell’uso normale non avrete MAI voglia di un processore migliore.- Qualità costruttiva. Lo possiedo da poco per dire se durerà nel tempo ma nel mio uso molto assiduo non ho mai avuto la sensazione che ci siano delle parti troppo fragili o qualche componenti non di qualità, sia nel toccare, che nel vivere lo smartphone; pertanto parlo anche dell’aggancio alle reti, la velocità nello switchare, nel meccanismo della fuoriuscita della camera frontale, nell’audio e nel supporto video.- Estetica…. mi limito a dire che forse è tra i più belli di questa generazione….e senza noch anche il frontale, con cornici davvero sottili, non sfigura…però qui siamo nel campo della soggettibilità.- 256 gb di memorie espandibile. Perfetta inoltre la gestione dual sim…. e per me un plus il sistema che permette nel dialer telefonico di registrare le telefonate.- presenza jak audio.- Buona batteria. 6/7 ore di schermo acceso li fate senza troppi accorgimenti.- Color 7 sta arrivando…..e vedendo l’anteprima…MI PIACE.Critiche:Chi non trova delle critiche su uno smartphone, è perchè non le vuole trovare…. perchè il device perfetto non credo che esista…ed ognuno di noi può essere insoddisfatto su qualche sfumatura.Cercando di essere più imparziale possibile e non basarmi solo sulle mie necessità, credo che la prima critica che si possa fare è sulla mancanza dell’altoparlante stereo.Credo che ormai gli smartphone sono utilizzati tantissimo per i contenuti video e molti non usano le cuffie in tanti frangenti (a proposito con cuffie di qualità superiori a quelle che ci sono in confezione l’audio è ECCELLENTE..) perciò aggiungere un altra cassa audio sarebbe stata cosa buona e giusta.Manca la certificazione contro schizzi o immersione in liquidi. Questo è da capire ed ineccepibile pensando al prezzo ed al sistema di fuoriuscita della telecamera, ma per qualcuno potrebbe essere una discriminante.Ultima cosa la mancanza della radio Fm. Molti recensori hanno scritto e detto che c’è. NO. Non c’è. Poco male, si deve scaricare un app ed usare qualche mb di connessione… ma a molti può infastidire.Insomma mi è piaciuto ed il prezzo non lo ritengo assolutamente fuori luogo. Oppo sta diventando un brand telefonico di livello superiore. Attualmente è il 5 produttore mondiale e credo che presto possa scalare le posizioni.Oppo vuole essere una nuova Huawei…anche per lo sviluppo e le vendite in occidente….e non essere assolutamente considerato un brand cinese di poco conto….Non sappiamo se ce la farà…. ma so per certo che questo smartphone non deluderà chi lo prende. A me non sta affatto deludendo.

  14. Nella guerra che si è scatenata negli ultimi mesi per il comando della fascia media troviamo anche Oppo che con questo Reno 2 Z va a scontrarsi col diretto rivale, il Mi 9T che sostanzialmente ne esce vincitore in quasi tutti i fondamentali.Senza tanti tecnicismi… lato display troviamo due dispositivi molto simili, entrambi full screen senza notch e con un pannello Amoled.Azzardo che la luminosità del Reno Z sia leggermente maggiore ma niente di così rilevante.Tutto questo preambolo in quanto sicuramente avrete curiosità di paragonare due fra gli smartphone più caldi del momento per chi non vuole spendere necessariamente una tombola senza dover rinunciare a nulla di fondamentaleVenendo al dettaglio della recensione che riguarda le caratteristiche di questo smartphone, possiamo apprezzare sicuramente il fatto che venga venduto di base in versione 8gb/128gb, sfido chiunque a trovare qualcuno che ti dia a questo prezzo 8 giga di ram.L’assenza del notch è cosa assai gradita. In questo caso la fotocamera si alza nel mezzo e non di lato come per i modelli notchless Xiaomi.Se per ora non abbiamo parlato di rinunce, venendo al discorso processore c’è qualcosa che può far storcere il naso a più di qualcuno specie se foste interessati al gioco visto che a bordo troviamo un processore Mediatek P90 che si, è migliorato rispetto alle precedenti versioni, ma lascia molti dubbi sul lungo termine a chi volesse farne un uso ludico diverso dal guardare filmati o web.Per ora sembra tutto girare come deve ma chissà che con qualche malandrino aggiornamento cosa potrebbe succedere. In ogni caso sullo smartphone concorrente, troviamo a bordo un ben più performante Snapdragon. Ciò non significa per forza qualità in quanto dopo mesi di utilizzo del Mi 9T posso assicurare che alcuni lag ci sono, specie dopo l’ultimo aggiornamento della Miui. Qui non ho notato nessun rallentamento o reboot particolari ancora.Venendo al discorso software, abbiamo una ColorOs 6 che però nella versione 7.0 che verrà sicuramente rilasciata durante i primi mesi del prossimo anno promette di scavalcare la concorrenza unendo affidabilità e nuovi miglioramenti dell’esperienza utente.Come batteria troviamo a bordo il classico taglio da 4000mah che ci porta sicuramente a fine giornata e con un uso non spropositato ci può anche far fare due giorni sicuramente.Capitolo fotocamera, a bordo c’è un sensore da 48 megapixel che si difende molto bene alla luce del giorno, un po’ meno al buio. Chiaramente non è un cameraphone ma va più che bene per un utilizzo giornaliero.A parte il discorso del processore che può essere un’incognita sul lungo termine a mio avviso troviamo un device che sicuramente si mostra affidabile e trovo solo il prezzo di lancio un po’ in controtendenza per questo produttore, avrei fatto qualcosa in meno.Per rispondere al quesito iniziale di questa recensione, cosa scegliere fra Mi 9T ed Oppo Reno 2 Z?Io darei fiducia a questo soprattutto perché ho avuto modo di vivere sulla mia pelle alcune problematiche del Mi 9T che mi hanno lasciato abbastanza insoddisfatto.Ci tengo a precisare che questa recensione è basata solo sulla mia esperienza personale con entrambi i device, non è influenzata da nessuno e sono solo considerazioni personali in seguito all’utilizzo del device per qualche giorno.

  15. Reply Avatar
    Marco Vitagliano Stendardo 15 Dicembre 2019 at 01:27

    Tutto ok. Corrispondente alla descrizione.Venditore preciso e puntuale

  16. Ottimo smarthphone e venditore affidabile. Tutto perfetto come da descrizione e mi ha mandato pure la ricevuta d’acquisto. Oggetto arrivato prima del previsto in perfetto stato. Buon prezzo. Consigliato !!

  17. Sinceramnte io ero un po’ scettico nel fare questo acquisto .. però mi sono ricreduto io sono un appassionato di telefoni ne cambio spesso durante l’anno ma devo dire che questo telefono apparte diciamo così il processore (e solo per i più tecnologici) ma per il resto telefono ottimo batteria che dura un sacco foto spettacolari ed estetica spettacolare l’unica cosa ci vuole la cover perché è molto scivoloso per il resto , e un gran telefono rapporto quqlita prezzo curato anche nei dettagli della confezione

  18. Oppo: è un nome che ormai leggiamo molto spesso quasi ovunque, sui cartelloni pubblicitari di quasi tutti gli eventi sportivi più importanti, nei negozi di elettronica ormai c’è quasi sempre uno stand con gli smartphone di questo produttore.Diciamo che ormai la posizione di questa azienda si è consolidata nell’immaginario di quasi tutte le persone che hanno a cuore il mondo degli smartphone.Forte di prezzi molto concorrenziali, trovate particolarmente azzeccate (vedi la pop up cam) si è ritagliato una fetta importante di mercato.E qui casca l’asino.Questo smartphone, forte di un prezzo di lancio di 499 euro riesce nell’impresa di offrire all’utente un fantomatico processore Snapdragon 730G.“G” sta per “Gaming”.In realtà quella lettera è una semplice trovata di marketing in quanto si tratta di un comune processore della serie 730 solo leggermente overcloccato.Il flagship di quest’anno è stato l’855 (anche se ormai si comincia a vedere sui terminali più recenti l’855+ con prestazioni di poco superiori) e viene proposto in soluzioni molto più economiche per l’utente dalla concorrenza.Quindi se doveste porvi la domanda: Il 730G è meglio dell’855 per il gaming? Posso rispondervi a parole chiare: No.Ora non voglio denigrare questo smartphone a tutti i costi ma per quello che costa avrebbe dovuto offrire come minimo il SoC di punta della Qualcomm per quest’anno.Ci troviamo di fronte ad uno smartphone con specifiche ed estetica (a parte la pop up camera che differisce) molto simili al Mi 9T che ha un prezzo molto inferiore.Inoltre, ColorOS offre, almeno per me, un’esperienza di utilizzo meno pratica rispetto alla Miiui.Altro punto interrogativo è riferito agli aggiornamenti per cui ho molti dubbi riguardo alla puntualità da parte di Oppo.Sia chiaro, questo smartphone ha i suoi punti di forza. Il pregevole schermo Oled, uno storage elevato, il jack e non ha il notch, valore aggiunto non da poco per chi come me lo odia dal profondo.Sarebbero bastati pochi accorgimenti per poter vincere il confronto con la concorrenza. Confronto destinato a riproporsi il prossimo anno dove mi auguro che la compagnia cinese sappia correggere il tiro.

  19. Reply Avatar
    Tiziano tombolelli 15 Dicembre 2019 at 01:27

    I telefoni oppo non sono all’altezza mi dispiace .. Non aggiornano frequentemente il sistema operativo per me è una buffonata. Non c’è nulla da fare, i prodotti di buona qualità li paghi se non puoi permettertelo… Allora è un altro discorso.

Leave a reply

Comparatech
Logo
Compare items
  • Total (0)
Compare
0
Enable Notifications    Ok No thanks